Anestesia tronculare della mano

Link correlati al tema:

  • Anatomia della mano

  • Diagnosi lesioni mano

    Anestesia della mano

    Come anestetizzare una mano ferita al Pronto Soccorso? Come effettuare una buona anestesia tronculare dei nervi digitali senza fare danni?

    Considerazioni generali.

    Il trattamento adeguato delle lesioni e delle infezioni della mano è impossibile senza un'anestesia adeguata. L'anestesia tronculare dei nervi delle dita e del polso è relativamente semplice da eseguire ed è spesso più efficace dell'infiltrazione locale della ferita.

    1. Una soluzione anestetica contenente epinefrina non deve essere mai usata per un blocco digitale perché può determinare una grave vasocostrizione e necrosi:
    a. Si usano una soluzione di lidocaina (Xylocaina) e un ago ipodermico n. 25.
    b. Si introduce l'ago nello spazio interdigitale e lo si fa penetrare in direzione palmare con un'angolazione di 20° rispetto all'asse maggiore del dito da anestetizzare.
    c. Si introduce l'ago lentamente fino a incontrare la falange prossimale. Poi si ritira leggermente l'ago e si aspira per assicurarsi di non essere in un vaso.
    d. Quindi si iniettano 2-3 mi di soluzione, producendo un pomfo nello spazio interdigitale. Si ripete la procedura con un'altra puntura sull'altro lato del dito.
    e. Per il blocco dei nervi, digitale radiale dell'indice e digitale ulnare del mignolo, la soluzione va iniettata in una posizione corrispondente allo spazio interdigitale.
    f. I nervi digitali del pollice fiancheggiano il tendine del flessore lungo del pollice. L'iniezione di 2-3 mi di soluzione anestetica viene praticata su ciascun lato del tendine alla base del pollice.
    g. Se una lesione interessa il dorso del dito, specie distalmente all'articolazione falangea distale, è consigliabile potenziare il blocco digitale con un blocco locale sul dorso. Si iniettano 2 mi di soluzione alla base del dito trasversalmente al dorso.


    Blocco del nervo mediano

    1.Se esiste il tendine del palmare lungo, l'ago va inserito radialmente a questo, proprio in prossimitàdella piega distale di flessione del polso.
    2. Se manca il tendine del palmare lungo, l'ago va inserito circa 1 cm medialmente al tendine del flessore radiale del carpo.
    3. Si fa penetrare l'ago finché s'incontra la resistena della fascia profonda. Si inietta 1 ml di Xylocaina al 2%.
    4.Poi si trapassa la fascia profonda e si iniettano ancora 2 ml di anestetico.
    5. Quando la punta dell'ago viene a contatto col nervo mediano spesso compaiono delle parestesie nella regione di distribuzione del nervo stesso è preferibile iniettare l'anestetico attorno al nervo, dato che l'iniezione intraneurale può provocare dolorose neuriti.

    Blocco del nervo ulnare.

    1. Al polso. Si iniettano 2-3 mi di Xylocaina al 2% lateralmente al tendine del flessore ulnare del carpo, proprio in prossimitàdell'osso pisiforme. Al gomito. Si inietta lo stesso quantitativo di anestetico attorno al nervo nel punto in cui esso è palpabile, cioè nel solco dell'olecrano lungo l'asse dell'epicondilo mediale dell'omero AI gomito. Si inietta lo stesso quantitativo di anestetico attorno al nervo nel punto in cui esso è palpabile, cioè nel solco dell'olecrano lungo l'asse dell'epicondilo mediale dell'omero. E. Blocco del nervo radiale

    1. A livello del polso il nervo radiale si è giàsuddiviso in parecchie branche sensorie. è pertanto necessario eseguire un blocco locale modificato.

    2. Si iniettano 5 mi di anestetico in un'area che si estende da un punto radiale all'arteria radiale, attraverso la superficie radiale del polso, fino alla superficie estensoria del polso. Se si inserisce un ago da 1,6 cm per tutta la sua lunghezza, si riesce a coprire buona parte di questa area. L'iniezione viene fatta in corrispondenza del processo stiloideo dell'ulna.




    indice