Cilindruria

Stiamo parlando del sedimento urinario, in particolare di alcuni elementi detti  "cilindri", per l'aspetto che essi assumono alla microscopia ottica. Si tratta, come vedremo, di aggregati proteici ed epiteliali.

CILINDRI

Si tratta di aggregati proteici e cellulari che non devono riscontrarsi nelle urine. I cilindri sono costituiti da materiale conglutinato o precipitato su una matrice organica nei lumi tubulari; si tratta di agglomerati di proteine e di altri elementi che si formano nei tubuli renali in condizioni patologiche. Si formerebbero prevalentemente nei tubuli distali e nei tubuli collettori, per le modificazioni della velocità di flusso, del pH e della pressione osmotica che il fluido tubulare subisce in tali settori.
A seconda della loro composizione, i cilindri si dividono in:


Pronto soccorso
Argomenti gastro-enterologia
Argomenti diabetologia
Argomenti cardiologia
Argomenti endo-crinologia
Urologia Nefrologia
Aritmie

-cilindri cerei
-cilindri epiteliali
-cilindri eritrocitari
-cilindri granulosi.
-cilindri ialini
-cilindri leucocitari.

CILINDRI CEREI

I cilindri cerei sono elementi rimasti a lungo a livello del parenchima e che sono quindi espressione di una compromissione protratta nel tempo. Una presenza può essere causata da glomerulonefrite cronica, da nefrangiosclerosi diabetica

CILINDRI EPITELIALI

I cilindri epiteliali sono costituiti da cellule epiteliali desquamate e sono considerati come espressione di una sofferenza tubulare acuta. La presenza nelle urine può essere causata da glomerulonefrite cronica, da insufficienza renale acuta, ipotermia, nefrangiosclerosi, da uremia, da uso di farmaci quali i salicilati.

CILINDRI ERITROCITARI

I cilindri ematici sono costituiti dalla presenza di globuli rossi spesso associati a globuli bianchi e fibrina; possono osservarsi in tutte le nefropatie che causano ematuria. Una loro presenza nelle urine può essere causata da carcinomi renali, da ematuria, da glomerulonefriti, da malattia policistica renale, da papillomi renali.

CILINDRI GRANULOSI

I cilindri granulosi sono formati da detriti cellulari e ma­teriale proteico e sono ritenuti sicuro segno di nefropatia. Eccezionalmente possono riscontrarsi anche nelle urine del soggetto normale o nell'iperpiressia; in queste condizioni si presentano di piccolo diametro e a piccoli granuli.

CILINDRI IALINI

Sono costituiti solo da proteine. I cilindri ialini, costituiti da proteine preci­pitate, possono presentarsi scarsamente visibili con luce intensa (e sono ritenuti di recente formazione), oppure più compatti. Una cilindruria ialina può essere presente in tutte le nefropatie, in alcuni scompensi cardiaci, in condizioni di iperpiressia. Una sporadica cilindruria ialina si può osserva­re anche in soggetti normali, più facilmente dopo sforzo, disidratazione o esposizione al freddo. Valori superiori a quelli considerati normali posso derivare da diabete scompensato, da super attività motoria, da ipertermia, da ittero, da nefropatia ipertensiva, da interventi chirurgici con anestesia generale.

CILINDRI LEUCOCITARI

Sono a base di globuli bianchi e proteine. La loro presenza nell’urina può essere determinata da lupus eritematoso, da nefrite, da pielonefrite. L'esame del sedimento urinario può anche evidenziare la presenza di formazioni cristalline varie e di batteri.
 

ARGOMENTI DI NEFRO ED UROLOGIA