Le infezioni delle vie urinarie, diagnosi e cura

 

Patologie in Nefrologia


Glomerolonefriti-nefrosi

Nefrolitiasi, introduzione

Nefrolitiasi, cura

Ectopia renale

Rene e CID

Trauma perineale

Cistite e cura

Ipertensione maligna e rene

Ipertensione renovascolare

Sindrome Epatorenale

Vedi prima Le infezioni delle vie urinarie: causa

Diagnosi di cistite o di infezione delle urine?

Occorre raccogliere le urine del mattino per eseguire l'urinocoltura.Si tratta di un esame che ha lo scopo di ricercare nell'urina la presenza di germi; si procede con un'accurata igiene dei genitali, specie se femminili, allo scopo di detergere i batteri che normalmente vi albergano, pur non essendo patogeni ed evitare la contaminazione del campione d'urina. Quindi vanno bene le urine del mattino perché sono quelle rimaste a dimora in vescica per almeno 4 ore; non si preleva il primo mitto, ma il secondo. Il contenitore della raccolta deve essere sterile, aperto solo al momento dell'uso e manipolato il meno possibile; è bene portare il campione in laboratorio entro 4 ore dalla raccolta o in alternativa conservarlo in frigorifero a 4°C. Dopo l'urinocoltura, preceduta sempre da un banale esame chimico-fisico delle urine, per studiarne il sedimento, si procede con ECOGRAFIA RENALE, indagine semplice e non invasiva, che può essere integrata da urografia o dalla TAC in casi selezionati, per esempio quando occorra studiare le vie urinarie, il loro decorso ed eventuali stenosi, o per approfondire lo studio di lesioni occupanti spazio (LOS) e cisti, di frequente riscontro quest'ultime. Nel maschio si potranno richiedere un PSA, o antigene prostatico specifico ed un ECO della PROSTATA, che potrà essere seguita da ECO PROSTATICA TRANSRETTALE, per uno studio più approfondito dell'ipertrofia prostatica.

La terapia e la prevenzione

Le infezioni urinarie vanno curate con antibiotici, opportunamente prescritti dal medico sulla base del risultato dell'urinocoltura e soprattutto dell'esame ad essa associato, l'antibiogramma, che le indicazioni sui farmaci da usare. Ai fini dell'efficacia della cura è fondamentale rispettare la terapia antibiotica alla lettera per quanto riguarda numero di somministrazioni, dosi e durata.
Nei casi di infezioni urinarie ricorrenti sono utili alcune precauzioni:
-bere una quantità adeguata di liquidi durante il giorno (1,5-2 litri circa), allo scopo di ottenere la diluizione della carica batterica urinaria, ma senza esagerare (cfr intossicazione da acqua).
-lavare i genitali tutti i giorni una volta al giorno, soprattutto prima e dopo ogni rapporto sessuale;


Pronto soccorso
Argomenti gastro-enterologia
Argomenti diabetologia
Argomenti cardiologia
Argomenti endo-crinologia
Urologia Nefrologia
Aritmie

-le donne devono lavare sempre i genitali procedendo dall'avanti all'indietro allo scopo di evitare, soprattutto dopo l'eliminazione delle feci, di portare batteri fecali in vagina e verso l'uretra, che in seguito al rapporto sessuale potrebbero facilmente risalire le vie urinarie. Ricordiamoci che l' E. coli sta bene nelle feci ma sta male nelle vie urinarie dove è il principale germe che dà infezione
-prevenire la stitichezza mediante un'alimentazione ricca di fibre (30 grammi al giorno è l'apporto consigliato).
cfr anche il problema del Sessualità ed infezioni delle urine ricorrenti nella donna

TERAPIA

Non occorre curare la batteriuria asintomatica; ciò può essere indicato in casi limitati, a giudizio del curante, utilizzando nitrofurantoina, beta-lattamici e fluorochinolonici.
Accertare sempre se una donna è gravida, prima di prescrivere cure!
Esiste un protocollo per il trattamento delle cistiti acute, vedi la tabella:
Pielonefrite acuta e suo trattamento



ANTIBIOTICO - DOSAGGIO - DURATA Ciprofloxacina 500 mg xdue x 7 giorni
Cefpodoxima 1000 mg x due x 10 gg
Gatifloxacina 400 mg x 10 gg
Levofloxacina x 250 mg x 10 gg
Lomefloxacina 400 mg x 10 gg
TMP+SMX (bactrim) 160/800 x due x 3 gg

Cistite acuta e suo trattamento

ANTIBIOTICO - DOSAGGIO - DURATA
Cefpodoxima 100 mg x 3 giorni
Ciprofloxacina 250 x due x 3 gg
Fosfomicina trometamolo 3000 mg SD x 1 gg
Levofloxacina 250 x due x 3 gg
Nitrofurantoina 50-100 mg x tre x 5-7 gg
Norfloxacina 400 mg x due x 3 gg
Ofloxacina 200mg x due x 3 gg
Pivmecillina 200 mg x due x 7 gg
Trimethoprim 200 mg x due x 5-7 gg
TMP+SMX (bactrim) x 160/800 x due x 3 gg

INFEZIONI PIU' RESISTENTI

ANTIBIOTICO - DOSAGGIO - DURATA
Nitrofurantoina 50 mg/die
Trimetoprim sulfametossazolo 40/200 mg/die x tre volte la settimana
Fosfomicina 3g /10 g

Ciprofloxacina 125 mg al giorno
Norfloxacina 200-400 mg/die
Pefloxacina 800 mg/settimana
 

IN CORSO DI GRAVIDANZA, SOTTO CONTROLLO MEDICO!

CEFALEXINA 125 mg/die
CEFACLOR 250 mg/die




ARGOMENTI DI NEFRO ED UROLOGIA