Linfoadenopatia, cause di linfoadenopatia

aggiornamento per il medico pratico

La linfadenopatia e' un sintomo; significa la presenza di linfonodi ingrossati, dolenti o meno, palpabili. Essa puo' essere una manifestazione primitiva o secondaria di numerose malattie, come mostrato in elenco, in primo luogo su base infettiva, ma anche occorre pensare a tumori o patologie emato-oncologiche, es. linfomi o malattie autoimmuni. In un ambito di pratica medica generale, occorre precisare che in piu' dei due terzi dei pazienti con linfoadenopatie si riscontrano solo cause aspecifiche o malattie delle alte vie respiratorie (virali o batteriche) e meno dell'1% si rivela affetto da una patologia maligna. In uno studio e' stato riportato che nell'84% dei pazienti inviati a un consulto specialistico per valutazione di una linfoadenopatia e' stata formulata una diagnosi "benigna". Il restante 16% aveva una patologia maligna (linfoma o adenocarcinoma metastatico).

Il 63% dei pazienti con linfoadenopatia benigna presentava un'eziologia aspecifica o reattiva (non e' stato rilevato alcun agente causale); nei rimanenti fu dimostrata una causa specifica, piu' comunemente rappresentata da mononucleosi infettiva, toxoplasmosi o tubercolosi. Ne consegue che la maggioranza dei pazienti con linfoadenopatia presenta un'eziologia non specifica che richiede pochi accertamenti diagnostici. In genere, per linfonodi alla regione del collo, occorre anche pensare alle carie dentarie; se i linfonodi sono a livello inguinale, occorre escludere malattie veneree e linfogranuloma venereo. Se i linfonodi sono a livello ascellare, dobbiamo visitare la mammella, poiche' la linfa proveniente dalle mammella scarica nel cavo ascellare.

VALUTAZIONE CLINICA

Il medico sara' aiutato nella ricerca di una spiegazione della linfoadenopatia da un'attenta storia clinica, dall'esame obiettivo, da indagini di laboratorio selezionate e, forse, da una biopsia linfonodale chirurgica.

MALATTIE ASSOCIATE A LINFOADENOPATIA

Malattie infettive causa di linfoadenopatie

a. Virali - sindromi infettive mononucleosiche (da virus di Epstein-Barr e citomegalovirus), epatiti infettive, infezioni da herpes simplex, herpesvirus 6, virus varicella-zoster, rosolia, morbillo, adenovirus, HIV, cheratocongiuntivite epidemica, vaccinazione antivaiolosa, herpesvirus 6
b. Batteriche - streptococchi, stafilococchi, malattia da graffio di gatto, brucellosi, tularemia, peste, ulcera molle, melioidosi, morva, tubercolosi, infezione micobatterica atipica, sifilide primaria e secondaria, difterite, lebbra
c. Fungine - istoplasmosi, coccidioidomicosi, paracoccidioidomicosi
d. Da clamidie - linfogranuloma venereo, tracoma
e. Parassitarie - toxoplasmosi, leishmaniosi, tripanosomiasi, filariosi
f. Da rickettsie - tifo delle boscaglie, rickettiosi varicelliforme, febbre Q

Malattie immunologiche causa di linfoadenopatie

a. Artrite reumatoide
b. Artrite reumatoide giovanile
c. Connettivite mista
d. Lupus eritematoso sistemico
e. Dermatomiosite
f. Sindrome di Sjo'gren
g. Malattia da siero
h. Ipersensibilita' a farmaci - fenitoina (difenilidantoina), idralazina, alloppinolo, primidone, sali d'oro, carbamazepina ecc.
i. Linfoadenopatia angioimmunoblastica
j. Cirrosi biliare primitiva
k. Malattia del trapianto contro l'ospite
I. Linfoadenopatia da silicone
m. Sindrome linfoproliferativa autoimmune

Malattie maligne causa di linfoadenopatie

a. Ematologiche - linfoma di Hodgkin, linfomi non Hodgkin, leucemia linfoblastica acuta o cronica, leucemia a cellule capellute, istiocitosi maligna, amiloidosi
b. Metastatiche - da numerose sedi primitive
4. Malattie da accumulo di lipidi - Gaucher, Niemann-Pick, Fabry, Tangier
5. Malattie endocrine - ipertiroidismo
6. Altri disturbi
a. Malattia di Castleman (iperplasia linfonodale a follicoli giganti)
b. Sarcoidosi
c. Linfoadenite dermatopatica
d. Granulomatosi linfomatoide
e. Linfoadenite istiocitica necrotizzante (malattia di Kikuchi)
f. Istiocitosi dei seni con linfoadenopatia massiva (malattia di Rosai-Dorfman)
g. Sindrome mucocutanea linfonodale (malattia di Kawasaki)
h. Istiocitosi X
i. Febbre mediterranea familiare
j. Ipertrigliceridemia grave
k. Trasformazione vascolare dei seni
I. Pseudotumore infiammatorio del linfonodo
m. Scompenso cardiaco congestizio

indice